Questo sito utilizza i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies. Scopri di più

x

LOCANDINA
PROGRAMMA

IL NOSTRO VIAGGIO

Vi proponiamo un affascinante viaggio organizzato in India e precisamente alla volta dello stato del Rajasthan, confinante con il Pakistan. Si tratta di una terra dove la presenza di spettacolari e maestosi palazzi e di deserti, vi richiamerà di certo alla memoria quelle fiabe da mille e una notte. A completare questo quadro e a renderlo ancora più pittoresco si aggiungono poi le musiche e le danze che sono alla base della cultura e delle tradizioni indiane. Preparatevi anche ad una divertente passeggiata sul dorso del cammello, che dalle dune del Thar vi condurranno presso le pendici dei monti Aravalli. Ci teniamo ad informarvi che l'tinerario previsto per via di alcuni lunghi trasferimenti in auto e per il cibo speziato, richiede una buona dose di adattamento.

Viaggio in condivisione.

Partenze a date fisse dall’Italia, minimo due partecipanti.

 

 

  • 1° giorno, ITALIA - DELHI (-/-/-)

Partenza dall’Italia con volo di linea, secondo disponibilità Pasti e pernottamento a bordo.

 

 

  • 2° giorno, DELHI (-/-/D)

Arrivo a Delhi, disbrigo delle formalità di ingresso e doganali. Incontro con l’assistente locale e trasferimento in albergo. A secondo dell’orario di arrivo sarà previsto il trasferimento in hotel con colazione a seguito e tempo a disposizione per il riposo oppure il trasferimento in città. Inizio delle visite della città. Il primo insediamento nell’aerea di Delhi risale al IX secolo, con la mitica città di Indraprashtra, capitale dei Pandava, gli eroi indù le cui gesta si ritrovano nel poema epico del Mahabharata. Seguì un periodo di feudalesimo con il dominio dei rajaput, aristocratici guerrieri musulmani. Nel corso dei secoli furono costruite sette città che subirono diverse incursioni dai territori circostanti. A partire dal 1526 Humayun e i suoi abili successori estesero l’impero oltre i confini di Delhi, dando luogo ad un tentativo di riunificazione del paese. L’ottava città fu costruita quando l’imperatore Shah Jahan spostò la capitale da Agra a Delhi. A questo periodo risale la costruzione dei principali monumenti della città. Con l’arrivo degli Inglesi Calcutta fu scelta come capitale e solo nel 1911 la capitale fu riportata a Delhi. Il 9 febbraio 1931 il vicerè inglese inaugurò Nuova Delhi su progetto di Sir Edwin Lutyens ed Herbert Baker. La nuova città comprendeva gli edifici del governo, il palazzo sede del Museo Nazionale, due chiese e gran parte delle residenze che fanno parte della zona di rappresentanza. Nel 1947 Delhi è divenuta la capitale dell’India Indipendente.
Nel pomeriggio, visita del Qutub Minar una delle più alte torri in pietra dell’India, fu iniziata nel 1199 da Qutab ud-din e portata a termine dai suoi successori. Visita del tempio Sikh “ Gurudwara Bangla sahib”, un tempio maestoso, con delle grandi cupole dorate. Si accede al tempio a piedi nudi (sono vietate anche le calze) insieme ai fedeli che si riuniscono in preghiera. All'interno del tempio si trova il "lago miracoloso" dove i credenti si immergono per ricevere benefici. Visita della cucina del tempio, che ogni giorno ospita miglia di persone, a cui vengono distribuiti pasti gratuiti. Sosta fotografica presso l’India Gate, arco eretto in memoria della prima guerra mondiale, a seguire si visiteranno dall’esterno i palazzi governativi, in perfetto stile britannico.
Cena e pernottamento in hotel.

 

 

  • 3° giorno, DELHI - MANDAWA (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita della città vecchia (Shahajahanabad), a bordo d rickshaw fatta costruire dal potente imperatore Mogul, Shah Jahan, era un tempo circondata da una cinta muraria d'arenaria rossa con quattordici porte di accesso. Visita della Jama Masjid, una delle più grandi moschee del mondo, edificata nel 1650, ha una struttura più severa rispetto agli edifici di uso civile voluti dall’imperatore. Visita del Mausoleo di Mahatma (grande anima in sanscrito) Gandhi, così chiamato dal grande poeta Tagore. Partenza per Mandawa (265 km, 6 ore). Risalente al XVIII secolo, fondata da ricche famiglie di mercanti appare dalle sabbie del deserto come un miraggio. Le ricche dimore costruite lungo le piste carovaniere che conducevano al Pakistan, non presentano all’esterno grande interesse avendo gli architetti concentrato tutti gli sforzi all’interno delle stesse, ma alcune di queste non mancheranno di stupire anche il più disincantato fra i viaggiatori. Cena e pernottamento.

 

 

  • 4° giorno, MANDAWA - BIKANER (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita della cittadina famosa per le antiche haveli dipinte nello stile dello Shekawati. Partenza per Bikaner ( 190 km, circa 4 ore). Arrivo a Bikaner sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

 

 

  • 5° giorno, BIKANER – JAISALMER (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita del Forte di Junagarh e del suo museo. L’antica capitale, cinta da mura, fondata nel 1488 da Rao Bikaji, in epoca medioevale si trovava su un’antica strada carovaniera. La città vecchia racchiusa entro la cinta muraria, nel sud-est della città comprende i colorati bazar locali. Il Junagarh Fort fu costruito dal Raja Raj Sin, che regnò dal 1571 al 1611 e che fu uno dei comandanti dell’esercito dell’Imperatore Mogol Akbar. Il forte, annoverato tra le fortezze più belle al mondo, è circondato da un ampio fossato. Vi si accede dall’ entrata principale: la Porta del Sole, fiancheggiata da due enormi elefanti in pietra dipinta, montati da Jaimal e Patta, gli eroi di Chittourgarh. All’interno della cinta si trovano una serie di palazzi costruiti in epoche successive. Partenza per Jaisalmer (333 km, 7 ore circa). Fondata nel 1156 rappresentò per lungo tempo una delle principali città carovaniere lungo la prestigiosa Via della Seta, anche per questo un tempo chiamata l’isola del deserto, interamente scolpita nell’arenaria gialla. All’arrivo sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

 

 

  • 6° giorno, JAISALMER (B/-/D)

Prima colazione. Passeggiata attraverso il dedalo di vicoli antichi della città per ammirare gli splendidi templi Jainisti e le Haweli. La popolazione ha conservato le antiche tradizioni e continua a vivere la vita di sempre. Le origini di Jaisalmer risalgono al XII secolo, quando fu fondata da Rawal Jaisal, un capo Rajput che si proclamava discendente della luna. L’antica prosperità dei principi e mercanti di Jaisalmer è testimoniata dai palazzi e dagli edifici splendidamente scolpiti e decorati in legno e arenaria color giallo oro. Al pomeriggio escursione sulle Sam Sand Dunes. Passeggiata a dorso di cammello per ammirare il tramonto nel deserto. Rientro in albergo e pernottamento.

 

 

  • 7° giorno, JAISALMER - JODHPUR (B/-/D)

Prima colazione. Partenza per Jodhpur (270 km, 6 ore circa). Arrivo e nel pomeriggio visita dell’imponente Forte Meherangarh: provvisto di due ingressi, si erge su una collina scoscesa di 125 metri di altezza e domina completamente la città con le sue mura. Il palazzo e il forte contengono ricche collezioni di palanchini, portantine da elefante, strumenti musicali, costumi, arredi e armi. La collezione di cannoni è una delle più interessanti dell’India: sono tuttora visibili i segni dei colpi di cannone sparati dagli invasori. Diversi cenotafi ricordano il sacrificio dei coraggiosi guerrieri Rajput. Ci sono inoltre le impronte delle mani delle satis, le donne che preferirono immolarsi in caso di sconfitta dei loro mariti, piuttosto che subire l’onta della cattività. Degni di nota sono la Sale dell’incoronazione e il trono, dove furono incoronati tutti i sovrani della città ad eccezione del fondatore. All’interno del forte si trovano 36 finestre a grata, ognuna diversa dall’altra, pannelli preziosamente scolpiti e transenne traforate di arenaria rossa. Si prosegue con la visita di Jaswant Thada, il luogo della cremazione dei reali di Jodhpur. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

 

 

  • 8° giorno, JODHPUR – UDAIPUR (RANAKPUR) (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Udaipur (270 km, 7 ore), con una sosta lungo il viaggio per la visita dei templi di Ranakpur. Vi si accede attraversando ombreggiati boschi dove coloratissimi pavoni si mostrano in tutta la loro eleganza e, sui rami, instancabili scimmie saltano da un ramo all’altro. Proprio al centro di questo bosco sorgono i templi jainisti di Ranakpur, costruiti sotto il regno liberale e dati in regalo al monaco Ranka Kumbha. Il complesso appartiene al tardo periodo (XV secolo), quando già l’età classica stava tramontando e sono l’unico esempio di architettura ecclesiastica jainista. Tutti i templi sono racchiusi da una cinta muraria, all’interno della quale domina la scena il tempio principale dedicato a Rishabji. All’arrivo, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

 

 

  • 9° giorno, UDAIPUR (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita della città. Udaipur è la città più romantica del Rajastan. Fondata nel 1568 dal Maharaja Udai Singh, circondata da colline, si specchia in tre piccoli laghi: il maggiore dei quali è il Pichola. Si visitano il City Palace, il palazzo reale di Udaipur, fedele al tema cromatico della città, che viene chiamata anche “la Bianca” per il candore dei suoi palazzi che si riflettono nel lago in netto contrasto con gli interni ravvivati da affreschi e con i colori della pareti intarsiate di specchi e mosaici. Visita poi del Sahelion-ki-Bari, il Giardino delle dame, con le sue numerose fontane. Al tramonto, breve escursione in barca sul Lago Pichola. (tempo e altezza delle acque permettendo).Rientro in albergo, cena e pernottamento.

 

 

  • 10° giorno, UDAIPUR – PUSKHAR – JAIPUR (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Jaipur (400 km, 8 ore circa), con una sosta lungo il percorso a Pushkar, pittoresca cittadina adagiata sul lago omonimo, sacro al Dio Brama (il creatore del mondo), importantissimo centro di pellegrinaggio per i fedeli indù, soprattutto durante lo Shri Pishkar Haj in ottobre-novembre. Esso coincide con il plenilunio di Kartik durante il quale si tiene ogni anno la fiera del bestiame che attira un numero incredibile di visitatori da tutto il Paese. Sulle rive del lago, nel corso dei secoli, sorsero stupendi templi e santuari. Si dice siano ben 400 e 52 sono le scalinate che scendono al lago e si immergono nelle sue acque: qui migliaia di pellegrini compiono abluzioni purificatorie. Prosecuzione del viaggio, arrivo a Jaipur, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

 

 

  • 11° giorno, JAIPUR (B/L/D)

Prima colazione. Jaipur, nota anche come la Città Rosa, una delle città più affascinanti dell'India del Nord. Le decorazioni dei suoi palazzi sono veri e propri merletti in pietra, mentre lo stile dei suoi edifici rappresenta un felice sincretismo tra elementi architettonici rajasthani e quelli propriamente Moghul. Fu costruita nel 1728 dall'astronomo-guerriero Maharaja Jai Singh. Nel 1883, in occasione della visita del principe Alberto gli edifici furono dipinti di rosa in suo onore. Al mattino breve passeggiata a dorso di elefante o in jeep (solo andata) per raggiungere la sommità del Forte Amber. Il forte è situato a 10 chilometri da Jaipur, e fu costruito nel XVII sec., proseguimento delle visite con una sosta fotografica l’esterno dell’Hawa Mahal o "Palazzo dei Vento", costruito anch'esso con la "pietra del deserto, che sorge su una delle principali strade della città. In realtà non si tratta di un palazzo ma di una straordinaria facciata dotata di ben 953 finestre che venivano usate dalle signore per osservare il mondo esterno, elaborato e fantasioso ma nello stesso tempo limpido esempio d’ arte orientale. Segue la visita con il City Palace risalente al 1570 e dell’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il "Sancrat" (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi. In serata visita di un tempio indu pe rassitere alla preghiera della sera. Rientro in albergo, cena e pernottamento.

 

 

  • 12° giorno, JAIPUR - (FATEHPUR SIKRI) - AGRA (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino partenza per Agra (240 km, 5-6 ore circa) con una sosta lungo il tragitto per ammirare la splendida Fatehpur Sikri, antica capitale dell'impero Moghul sotto Akbar il Grande. La città si innalza su una collinetta di arenaria, è disabitata ed è nota, quindi, come la "città fantasma". E’ certamente uno dei complessi archeologici meglio conservati e rappresentativi dell’arte Moghul.
Arrivo, sistemazione nelle camere. Cena e pernottamento.

 

 

  • 13° giorno, AGRA - DELHI (B/-/D)

Prima colazione. Al mattino visita di Agra, la cui parte più antica conserva ancora a tratti il suo aspetto medioevale con stradine strette ed affollate ai cui lati si aprono numerosi e pittoreschi negozietti. Le basse casette a un piano di mattoni imbiancati costituiscono il tessuto abitativo essenziale. Fondata nel 1501 conobbe il periodo di massimo sviluppo e splendore sotto l’imperatore Akbar e i suoi successori che la abbellirono di mausolei, forti e moschee. La città sorge sulla riva destra del fiume Yamuna, al centro si trova il Forte Rosso, a sud-est il Taj Mahal, a nord la città vecchia a sud ovest la porzione più moderna della città. Il Taj Mahal è una delle sette meraviglie al mondo e sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino. La sua bellezza trascende ogni descrizione. Fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.00 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro (chiuso il venerdì). Proseguimento per il Forte Rosso, costruzione di vasta estensione che si affaccia sul fiume Yamuna, iniziata dall’ Imperatore Akbar e poi ampliata dai successivi imperatori, dove si visitano la sala delle udienze pubbliche e quella delle udienze private. Non tutti monumenti conservati all’interno sono visitabili. Partenza per Delhi (204 Km circa 4 ore) arrivo, sistemazione nelle camere, cena e pernottamento.

 

 

  • 14° giorno, DELHI – ITALIA (B/-/-)

Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro per l’Italia secondo disponibilità.

 

 

VISTO

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto indiano il passaporto con validità residua di 6  mesi dalla  data  d’ingresso in India  con almeno 2 pagine libere. Entro trenta  giorni dalla  data  di partenza  occorre inviarci  la copia scansionata  del passaporto,  di una  fototessera formato 5 x 5 e  di un formulario debitamente compilato. Durante il viaggio, il passeggero dovrà portare con sè, una copia dell’ autorizzazione elettronica di viaggio (ETA) ed il biglietto aereo.

 

MANCE

Le mance non sono obbligatorie ma sono attese da autisti e guide. Consigliamo di prevedere 60 euro per partecipante da suddividere tra guide e autisti.

 

CHECK-IN e CHECK-OUT

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00 il check out alle ore 12.00.

 

 

HOTELS PREVISTI (O SIMILARI)

Delhi: Welcome Dwarka – 5 *

Mandawa: Desert Resort – 3*

Bikaner: Lallgarh Palace – Heritage

Jaisalmer: Rawalkot – 4*

Jodhpur: The Ummed – 4* / Fairfield by Marriott – 4*

Udaipur: Spectrum – 4*

Jaipur: Fortune Select Metropolitan – 4 *

Agra: Clarks Shiraz – 5 *

Delhi: Welcome Dwarka – 5 *

 

Tasso di cambio ITINERARIO QUOTATO IN EURO

 

 

Quota per persona 1250 € camera doppia, 360 € supplemento singola

 

NOTE

L’itinerario potrebbe subire modifiche in base alle condizioni climatiche e delle strade.

Per accedere ad alcuni templi  viene richiesto di togliere scarpe e calze.

I supplementi per festività locali, Cenoni di Natale e Capodanno e alta stagione, quando obbligatori, verranno comunicati all’atto della prenotazione.

 

 

La quota comprende:

Voli intercontinentali dall’Italia in classe economica

Hotel menzionati, o se non disponibili altri della stessa categoria, su base camera doppia standard

Mezza pensione

Trasferimenti, visite e ingressi

Escursioni come indicato in programma

Guida locale accompagnatore parlante italiano durante  l’intero viaggio

Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia

L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

Connessione Wifi durante i trasferimenti (soggetto alle condizioni di connettività della zona)

Polizza viaggi rischio zero

 

La quota non comprende:

Eventuali tasse aeroportuali locali da pagare localmente (all’atto della stesura del programma non previste)

le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio

Le tasse per macchine fotografiche o videocamere

Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”

Tasse aeroportuali soggette a variazione €450

Quota di iscrizione per persona € 95

Visto individuale indiano € 120


Il Tour Operator Esitur da' la possibilità di richiedere salite lungo il percorso del viaggio. Gli orari e i punti di carico definitivi saranno scelti e comunicati prima della partenza del viaggio. Per eventuale richiesta di punti di carico che non si trovano lungo il percorso, possiamo organizzare trasferimenti privati non compresi nella quota di partecipazione.

Viaggio organizzato in India

10 Giugno - 23 Giugno
A PARTIRE DA 1250,00 €

Benvenuti nel Rajasthan, lo stato indiano famoso per i palazzi fiabeschi dei Maharaja. Un viaggio organizzato da non perdere per scoprire le attrazioni principali di questa affascinante destinazione.

I VIAGGI PIÚ VISITATI

TROVA ALTRE SOLUZIONI

GoTravelClick
VIDEO
ESITUR VIAGGI TOUR OPERATOR

Tutti i diritti riservati
P.Iva 02672530421 REA AN 206117 Capitale sociale interamente versato 130.000,00 € Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.so Matteotti 12 60035 - Jesi - AN - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 0731.59932 - 53289
Via Gino Valentini snc 62100 - Macerata - MC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 0733.262668